EuroParole

La sezione EuroParole analizza termini o espressioni, perlopiù in lingua inglese, utilizzati in ambito UE che vengono spesso ripresi, e talvolta travisati, dal linguaggio comune e dai media italiani.

Quando si parla di Green Deal, si parla innanzitutto di un progetto molto ambizioso: un “piano strategico” che prevede l’adozione di varie misure di diversa natura, da attuare tramite leggi, decreti e investimenti, al fine di contrastare l’attuale surriscaldamento globale e il cambiamento climatico.

L’anglicismo Brexit indica la (potenziale) uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, scelta dai cittadini britannici con il referendum del 23 giugno 2016 e messa in atto tramite l’attivazione dell’articolo 50 del Trattato dell’Unione Europea.

È un termine inglese per definire articoli che presentano informazioni inventate, ingannevoli, Notizie false e contenuti forti creati per disinformare e rendere virali le bufale attraverso internet (social media principalmente).

Fondi di recupero. Si tratta, in sostanza, di un fondo per la ripresa, usufruito in un periodo di  tempo per uno scopo determinato, ritenuto “necessario e urgente” per far fronte alla crisi.

È uno strumento non convenzionale di politica monetaria che consiste nell’acquisto di titoli dalle banche da parte della Banca Centrale, con il conseguente aumento della quantità di massa monetaria o allentamento delle condizioni di credito nell’intento di stimolare l’economia stagnante .

 Conferenza sul futuro dell’Europa

Si tratta di una serie di dibattiti e discussioni avviati su iniziativa dei cittadini che consentiranno a chiunque in Europa di condividere le proprie idee e contribuire a plasmare il nostro futuro comune.

A cura di Aspal Sardegna

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto