Notizie

19 Luglio 2019

La strategia dell’UE per la gioventù 2019-2027

Promuove la partecipazione dei giovani alla vita democratica, ne sostiene l’impegno sociale e civico e punta a garantire che tutti i giovani dispongano delle risorse necessarie per prendere parte alla società in cui vivono. La strategia dell’UE per la gioventù si concentra su tre settori d’intervento fondamentali: Mobilitare, Collegare, Responsabilizzare, di cui promuove un’attuazione trasversale coordinata. Durante una serie di dialoghi condotti tra il 2017 e il 2018 con giovani provenienti da tutta Europa sono stati messi a punto 11 obiettivi che individuano problematiche trasversali che incidono sulla vita dei ragazzi. Contatto della Commissione europea e punto di riferimento visibile per i giovani è il Coordinatore dell’UE per la gioventù. La strategia europea per la gioventù sarà il quadro di riferimento per le future politiche giovanili degli Stati membri.

Ultimi articoli

Notizie 30 Luglio 2021

Pratiche commerciali sleali: la Commissione europea ha avviato procedure di infrazione nei confronti di 12 Stati membri.

  La Commissione ha inviato lettere di costituzione in mora ad Austria, Belgio, Cechia, Cipro, Estonia, Francia, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia e Spagna.

Attività 21 Luglio 2021

Corso base di progettazione europea: a Nuoro dal 21 al 23 luglio.

EduLab, in collaborazione con Europe Direct Nuoro e il patrocinio del Comune di Nuoro, organizzano un corso base di progettazione Europea.

Notizie 9 Luglio 2021

How dare you! – Euorpa, giovani, ambiente: al Monte Ortobene l’evento del 7 luglio

Mercoledì 7 luglio, tra i boschi del Monte Ortobene, si è tenuto l’evento organizzato dal Centro Europe Direct del Comune di Nuoro, che opera anche come antenna Eurodesk e dal CEAS (Centro Educazione Ambiente e Sostenibilità) di Nuoro, per parlare di ambiente nell’ambito delle opportunità europee offerte dal Corpo Europeo di Solidarietà.

Notizie 25 Giugno 2021

La Commissione europea approva il Piano di Ripresa e Resilienza proposto dall’Italia

Con la valutazione positiva da parte della Commissione, pervenuta lo scorso 22 giugno, si dà il via al cosiddetto PNRR.

torna all'inizio del contenuto