L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, il 31 gennaio 2020, ha comportato una nuova redistribuzione dei seggi al Parlamento europeo che, dal 1º febbraio 2020, sono passati da 751 a 705. I 73 seggi appartenenti al Regno Unito sono stati redistribuiti in questo modo: 27 tra i quattordici Stati membri (Francia +5, Spagna +5, Italia +3, Paese Bassi +3, Irlanda +2, Svezia +1, Austria +1, Danimarca +1, Finlandia +1, Slovacchia +1, Croazia +1, Estonia +1, Polonia +1, Romania +1) e i restanti 46 non sono stati assegnati in previsione di future adesioni all’UE.
Con il nuovo assetto nessuno Stato membro perderà alcun deputato. Tutti i nuovi 27 deputati sono stati eletti alle elezioni europee del maggio 2019.