Notizie

6 Marzo 2020

La strategia europea per i dati e l’intelligenza artificiale

“Voglio un’Europa digitaleche rifletta il meglio dell’Europa: apertura, equità, pluralismo, democrazia e sicurezza“.

Con queste parole il Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen presenta le idee e le azioni per una trasformazione digitale al servizio di tutti.
Le tecnologie digitali e l’economia dei dati mettono le persone al primo posto e creano nuove opportunità per le imprese grazie a una nuova generazione di tecnologie. Costituiscono un potente alleato nella lotta ai cambiamenti climatici e il conseguimento della transizione verde entro il 2050, e concorrono a divenire uno strumento utile a velocizzare diagnosi mediche e rafforzare la sicurezza. Ecco perché l’UE mira ad incoraggiare le imprese ad utilizzare  queste nuove tecnologie e qualora sia necessario continuarne lo sviluppo, assicurandosi che godano della fiducia dei cittadini.
La strategia europea per i dati e le opzioni strategiche volte ad assicurare lo sviluppo dell’intelligenza artificiale (IA), sono i primi passi per il raggiungimento di questi obiettivi. Nei due casi la sfida è di trovare un equilibrio per controllare i rischi etici e cavalcare le opportunità economiche.
Plasmare il futuro digitale dell’Europa significa intraprendere un percorso per diventare un’economia e una società digitali globalmente competitive, continuando però ad essere un mercato aperto ma basato sulle regole e a lavorare in stretta collaborazione con i suoi partner internazionali.
L’obiettivo della strategia europea per i dati è garantire che l’UE assuma il ruolo di modello e di guida per le società rese più autonome grazie ai dati. La strategia punta in primo luogo a creare un vero spazio europeo dei dati, un mercato unico per i dati  a vantaggio delle imprese, dei ricercatori e delle pubbliche amministrazioni.

La strategia europea per i dati e l’intelligenza artificiale

Ultimi articoli

Notizie 30 Luglio 2021

Pratiche commerciali sleali: la Commissione europea ha avviato procedure di infrazione nei confronti di 12 Stati membri.

  La Commissione ha inviato lettere di costituzione in mora ad Austria, Belgio, Cechia, Cipro, Estonia, Francia, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia e Spagna.

Attività 21 Luglio 2021

Corso base di progettazione europea: a Nuoro dal 21 al 23 luglio.

EduLab, in collaborazione con Europe Direct Nuoro e il patrocinio del Comune di Nuoro, organizzano un corso base di progettazione Europea.

Notizie 9 Luglio 2021

How dare you! – Euorpa, giovani, ambiente: al Monte Ortobene l’evento del 7 luglio

Mercoledì 7 luglio, tra i boschi del Monte Ortobene, si è tenuto l’evento organizzato dal Centro Europe Direct del Comune di Nuoro, che opera anche come antenna Eurodesk e dal CEAS (Centro Educazione Ambiente e Sostenibilità) di Nuoro, per parlare di ambiente nell’ambito delle opportunità europee offerte dal Corpo Europeo di Solidarietà.

Notizie 25 Giugno 2021

La Commissione europea approva il Piano di Ripresa e Resilienza proposto dall’Italia

Con la valutazione positiva da parte della Commissione, pervenuta lo scorso 22 giugno, si dà il via al cosiddetto PNRR.

torna all'inizio del contenuto