Lo scorso 4 marzo, la Commissione e l’Agenzia europea dell’ambiente hanno presentato l’Osservatorio europeo del clima e della salute. L’Osservatorio, come strumento della strategia di adattamento ai cambiamenti climatici, adottata di recente, punta a creare, connettere, condividere e fornire le conoscenze, le competenze e gli strumenti necessari per affrontare le sfide sanitarie legate ai cambiamenti climatici, rendendo le nostre società più consapevoli e reattive.

Vi sono evidenze che ci portano a individuare la crisi climatica come concausa di emergenze sanitarie sempre più frequenti e gravi, considerato che i cambiamenti climatici incidono già sulla salute delle persone e sui sistemi sanitari. Si ritiene che fenomeni meteorologici estremi più frequenti e intensi, la comparsa e la diffusione di nuove malattie infettive, minacce alla sicurezza alimentare e idrica e la perdita di biodiversità possano generare gravi rischi per la salute e amplificare i problemi sanitari esistenti.