Notizie

21 Maggio 2021

ERASMUS+: il Parlamento europeo ha approvato il programma 2021-2027

Nella serata di martedì 18 maggio, il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva il programma Erasmus+ per il periodo 2021-2027.
La decisione fa seguito al lancio del programma, annunciato lo scorso 25 marzo da parte della Commissione europea.

Rispetto al periodo precedente, il nuovo Erasmus+  avrà in dotazione fondi quasi raddoppiati. Questo anche grazie al lavoro dei deputati europei, che sono riusciti nelle fasi finali dei negoziati con il Consiglio a ottenere un aumento di ulteriori 2,2 miliardi, fino ad arrivare a una cifra finale che raggiunge i 28 miliardi di euro, a fronte dei 14,7 stanziati nei sette anni appena conclusi.

Tra gli obiettivi del programma rinnovato spicca la volontà di offrire più possibilità di inclusione, sollecitando la Commissione e i Paesi dell’UE a garantire maggiori opportunità di accesso a quelle categorie di persone che storicamente sono state meno coinvolte, come persone con disabilità, in stato di povertà, o residenti in località remote. Ad esempio, sono previste sovvenzioni supplementari, anche anticipate, per sostenere le spese di viaggio e alloggio per chi non avesse mezzi sufficienti.

Cardine di Erasmus+ è la mobilità, che nel nuovo programma abbraccerà persone di ogni età e provenienza e permetterà anche agli adulti di poter arricchire il proprio bagaglio di competenze lavorative e di vita.

In linea con gli orientamenti dell’UE per i prossimi anni, anche Erasmus+ intende percorrere la strada dell’ innovazione digitale, garantendo un accesso semplificato e agevole, evitando l’eccesso di pratiche amministrative e promuovendo comportamenti virtuosi volti alla sostenibilità ambientale, ad esempio incentivando l’utilizzo di mezzi di trasporto rispettosi del clima per i partecipanti.

Ci saranno delle novità anche dal punto di vista dei modelli di istruzione. È già stato annunciato che l’iniziativa DiscoverEU sarà compresa nel programma Erasmus+, offrendo quindi ai giovani l’opportunità di richiedere un pass gratuito per viaggiare in Europa a scopo didattico (ad esempio per frequentare un corso intensivo di lingua o partecipare a un laboratorio museale) e scoprire la diversità culturale e linguistica del continente. Inoltre, l’iniziativa “Università europee” consentirà agli studenti di laurearsi combinando gli studi in diversi paesi dell’UE. La terza iniziativa, “Centri di eccellenza professionale“, creerà ecosistemi di competenze locali, collegati a livello internazionale.

Già approvato dal Consiglio, il programma entrerà in vigore immediatamente dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea. Tuttavia, per garantire una transizione armoniosa dal precedente periodo di programmazione, il regolamento prevede delle disposizioni sulla retroattività, assicurando l’entrata in vigore del nuovo Erasmus+ dal 1° gennaio 2021, tanto che in molti paesi le procedure per la presentazione delle domande e gli inviti a presentare proposte sono già stati avviati.

 

Per saperne di più: 

Erasmus+ Guida al Programma 2021

 

 

ERASMUS+: il Parlamento europeo ha approvato il programma 2021-2027

Ultimi articoli

Attività 22 Settembre 2021

SHARPER 2021 – La notte dei ricercatori torna a Nuoro

Venerdì 24 settembre, per l’undicesimo anno, Nuoro tornerà teatro di Sharper night – La notte europea dei ricercatori.

Eurodesk 16 Settembre 2021

I Progetti di Solidarietà: giovani e volontariato europeo.

Sulla scia dell’appuntamento estivo How dare you! dello scorso luglio, nel contesto della notte dei ricercatori, il Centro Europe Direct del Comune di Nuoro, che opera anche come Antenna Eurodesk, organizza l’evento: I Progetti di Solidarietà: opportunità per un nuovo protagonismo giovanile in ambito culturale.

Eventi 16 Settembre 2021

SOTEU 2021: Rafforzare l’anima dell’Europa

Nella mattinata di ieri la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha pronunciato il Discorso sullo stato dell’Unione 2021 (il secondo da quando è in carica), col quale ha illustrato i risultati conseguiti dai lavori dell’UE nell’ultimo anno e non ha mancato di rimarcare quelli che sono gli obiettivi futuri.

Eventi 13 Settembre 2021

Stato dell’Unione 2021

Il 15 settembre 2021, alle ore 9.00 la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen pronuncerà il discorso sullo stato dell’Unione davanti al Parlamento europeo riunito in sessione plenaria.

torna all'inizio del contenuto