È stato approvato dalla Commissione Europea con un punteggio molto qualificato il progetto denominato “Sharper – Notte Europea dei Ricercatori” che coinvolge 11 città italiane (Ancona – Cagliari – Catania – L’Aquila – Macerata – Napoli – Nuoro – Palermo – Pavia – Perugia – Trieste) e un nutrito partenariato europeo, nazionale e regionale di Istituzioni, Associazioni e ricercatori.

La Notte dei Ricercatori è un’iniziativa promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea, all’interno del Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione HORIZON 2020.

La Notte Europea dei Ricercatori si svolge ogni anno l’ultimo venerdì di settembre contemporaneamente in oltre 200 città europee e causa emergenza Covid è stata prorogata la data all’ultimo venerdì di Novembre 2020.

L’appuntamento a Nuoro è per i giorni 25/26 e 27 novembre 2020. Tutti gli eventi sono virtuali e da remoto.

SHARPER è il nome di uno dei 7 progetti italiani sostenuti dalla Commissione Europea per la realizzazione della Notte Europea dei Ricercatori nel 2020.

SHARPER significa SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience e ha l’obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini nella scoperta del mestiere di ricercatore e del ruolo che i ricercatori svolgono nel costruire il futuro della società attraverso l’indagine del mondo basata sui fatti, le osservazioni e l’abilità nell’adattarsi e interpretare contesti sociali e culturali sempre più complessi e in continua evoluzione.

SHARPER si svolge il 27 novembre 2020 nelle città di Ancona, Cagliari, Catania, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Terni, Torino e Trieste per raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori di tutta Europa attraverso mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze e centinaia di altre iniziative rivolte al grande pubblico.

SHARPER è coordinato dalla società di comunicazione scientifica Psiquadro, in collaborazione con un consorzio che comprende l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN, il centro della scienza Immaginario Scientifico, l’associazione Observa Science in Society e sei Università: La Politecnica della Marche, l’Università di Cagliari, l’Università di Catania, l’Università di Palermo, l’Università di Perugia e l’Università di Torino.

Oltre 120 le istituzioni, i partner culturali gli enti di ricerca coinvolti – inclusi CNR, INAF e INGV – pronti a reinventare le oltre 200 iniziative previste in modo da consentire la partecipazione in sicurezza a cittadini di tutte le età.

L’organizzazione è a cura del Centro Europe Direct del Comune di Nuoro che da anni organizza questo importante evento che richiama tanti cittadini, giovani e meno giovani.

L’Invito a manifestare interesse è rivolto ad: Enti, Istituzioni, Associazioni, Ricercatori che sono interessate a dare un contributo al programma Sharper, nella forma di evento, laboratorio, conversazione sui temi della scienza e della innovazione.

Link per la compilazione della manifestazione d’interesse:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeiLS8qNYESPodWW-YYfBCFGMV5JYrEgSpYQvySIh_dab5SdQ/viewform?usp=sf_link
entro e non oltre il 12 novembre 2020